Lasciamoli di sasso.

referendum2011_2_by_jaulleixe

Io non posso scendere – recitava giusto ieri il drappo sulla statua denuclearizzatavota tu per me”.

Sarebbe bello essere per una volta dei Pigmalioni e dare la chance del voto al monumento. Ma non si può e allora ci assumeremo noi l’onere di rappresentarlo: ci sentiamo sufficientemente fermi sulle nostre posizioni per farlo.

Come si evincerà anche da qui, però, noi non riusciamo pesare tutti i quesiti allo stesso modo. Volendo stimare il danno conseguente, poniamo, alla vittoria del no (o al mancato raggiungimento del quorum), il quesito sul legittimo impedimento danneggerebbe prevalentemente gli italiani (e ci sarebbe da discutere se e come se la sono cercata), i quesiti sull’acqua aprirebbero l’ennesima pista a un grave danno all’umanità, il nucleare sarebbe un problema tendenzialmente infinito per tutti gli ecosistemi del pianeta (cioè anche per coloro che non avranno contribuito neppure lontanamente a determinare una tale situazione).

E’ quest’ultima ipoteca sul futuro che ci sta oltremodo a cuore. E che porterà a votare contro il nucleare, pensate un po’, anche  un nostro caro amico, nuclearista convinto, di cui riportiamo le parole:

Domenica 12 giugno a quest’ora avrò già fatto il mio dovere di cittadino. Era da tanti anni che non andavo con questa convinzione a votare per i referendum, di molti in passato ne avrei fatto volentieri a meno, perché il referendum è una cosa seria e non era nelle intenzioni dei padri costituenti la sua proliferazione.

Avrò votato, con lo stesso spirito con cui ho fatto nel mio piccolo campagna elettorale, 4 si, 3 con convinzione e 1, considerandomi un progressista razionale, solo per non essere accusato di insensibilità al futuro delle giovani generazioni considerato che la Germania chiuderà le sue centrali nel 2022 e la Svizzera nel 2040.”

Tocca a noi adesso. Giochiamoci le nostre ultime carte, anche per chi ne avrebbe il diritto ma non lo può fare.

Raggiungiamo quel maledetto quorum.

referendum2011_by_jaulleixe

E lasciamoli tutti di sasso.

Informazioni su Jaulleixe

cyberactivism, ecology, nature, art, music, trashware, vegetarianism, veganism, feminism, GIS, psichology, sociology, theology, wildness, trekking, woods, gender studies, fair trade, informatics, homemaking, raw food, retrocomputing, doodling, guerrilla gardening, modding... "Those who claim to care about the well-being of human beings and the preservation of our environment should become vegetarians for that reason alone. They would thereby increase the amount of grain available to feed people elsewhere, reduce pollution, save water and energy, and cease contributing to the clearing of forests. When nonvegetarians say that 'human problems come first' I cannot help wondering what exactly it is that they are doing for human beings that compels them to continue to support the wasteful, ruthless exploitation of farm animals." - Peter Singer, on "Animal Liberation"
Questa voce è stata pubblicata in ECO, meditazioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Lasciamoli di sasso.

  1. Contro tutti i boicottaggi, abbiamo vinto.Finalmente anche nel nostro Paese spira un vento nuovo;erano mesi che mi sono attivato anche nel mio blog,per diffondere spot e post ,per il Si all’abrogazione di questi leggi vergognose.Salutoni a presto

  2. vasettodipandora ha detto:

    e chi se lo aspettava un 57%! :D

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...