Black days – seconda parte – Lucca Comics and games 2010

lucca-comix2010-cartello-burlone

Il tempo tiranno non ci ha consentito di completare la nostra cronaca dei giorni più “neri” dell’anno nel mese più goth che ci sia. Però per compiere l’impresa siamo stati ispirati dal dicembrino venerdì 17: dovrebbe compensare :-)

Dunque, una delle ricorrenze ormai storicamente associate al ponte dei morti è Lucca Comics and Games, che quest’anno accoglieva, per la gioia di Papsy, anche una mostra dedicata alla terza edizione di Assassin’s Creed. Tre piani di immagini (e filmati) tratte dal gioco della Ubisoft. E’ stata la nostra prima tappa.

assassin-creed assassin-creed.5

assassin-creed.9assassin-creed-lb

Dopo, tutti a riempirci la “buzzetta”, e quindi a superare il primo scoglio: trovare un pasto caldo vegetariano in una città dalle tradizioni carnivore!

Ecco come siamo finiti alla Gastronomia Danne: non è un locale vegetariano, ma almeno nel menù propone delle alternative senza carne, né pesce (zuppe calde, verdure arrosto, pizzettine, ecc…) e soprattutto un brownie che è davvero la fine del mondo e che siamo ritornati a prendere, senza alcuna remora, un paio di volte!

gastronomia-LUCCA.IMG

I gestori sono simpatici e sanno il fatto loro. Merita farci un salto, se passate da quelle parti.

gastronomia-lucca-lavagnetta

Poi finalmente gli stand.

Chi conosce la manifestazione da anni l’ha vista crescere, occupare progressivamente spazi sempre maggiori e sempre più centrali della città,  fino all’attuale trasferimento, tendone dopo tendone, all’interno delle antiche mura.

E’ incredibile quanto di “tutto” possa essere esposto e stipato, allo stesso tempo, nelle vie dell’antico borgo.

lucca-comix2010lucca-comix2010-rarita

lucca-comix2010-anderlucca-comix2010-action.figure-lady.oscar

Fumetti, portfolio, poster, libri, action figure, merchandising, e poi giochi di società, giochi dal vivo…

lucca-comix2010-dadilucca-comix2010-personaggi

… le nostre foto non rendono che un millesimo di tutto “l’incontrabile”…

lucca-comix2010-fumettilucca-comix2010-books

… o di chi si può incontrare! Perché è anche l’occasione per ammirare i propri artisti preferiti dal vivo… Julie ha incontrato, ormai per la quarta volta  Ciruelo, e sempre azzeccando il giorno giusto a caso…

lucca-comix2010-tavole

…Alexander, per contro, cercava un Lupo Solitario e ha incontrato Joe Dever

lucca-comix2010-scacchi

lucca-comix2010-wall-e lucca-comix2010-specchio

lucca-comix2010-borsa.pollonlucca-comix2010-spank-peluches

Non sono affatto mancate le citazioni di Star Wars, tanto gradite ai Jaulleixe, tra cui un curiosissimo joystick a forma di Millenium Falcon

lucca-comix2010-star.wars  lucca-comix2010-joystick.starwars

E, a proposito di joystick, una delle sezioni che negli anni è passata da timide comparse all’occupazione di aree ad hoc è, al pari di tutto ciò che è riconducibile al concetto di Games, la zona di hardware … come dire fanta-creativo.

lucca-comix2010-case lucca-comi2010-case-ragno

Se dunque vi cimentate nel trashware e volete raccogliere qualche spunto (e solo quello, dato che molte – se non tutte! – delle macchine esposte non erano il frutto di assemblaggi 100% “trash”), fa al caso vostro.

Parlavamo poco fa  di “incontri”.  Il cosplay realizzerà i vostri sogni d’infanzia (e non solo) di camminare a fianco dei vostri eroi :-D

lucca-comix2010-ragazzo-con-zaino lucca-comix2010-capelli-tubolari

Insomma, siete lì che spulciate la bancarella cercando un “qualcosa” introvabile quando, al vostro fianco, Magica Emy o Naruto fanno altrettanto (e magari vi soffiano da sotto il naso quello che state cercando).

lucca-comix2010-cosplay.naruto-papsy lucca-comix2010-cosplay-fa-acquisti

Quest’anno, per la verità, il freddo e il maltempo non invogliavano molto al travestimento, soprattutto qualora si volesse impersonare personaggi femminili, che la maggior parte delle volte non indossano esattamente body di lana, piumino e berretto.

lucca-comix2010-giochi.da.tavolo lucca-comix2010-girls

Però un look un tantino sopra le righe se lo sono concesso in molti, e anche noi, fondamentalmente sforniti di materia prima per le ragioni atmosferiche di cui sopra (e di cui in questo post) abbiamo avuto i nostri 5 minuti di travestimento

lucca-comix2010-papsy-sagoma lucca-comix2010-julie.sagomalucca-comix2010-ander-sagoma

MA VENIAMO AL MOMENTO DELL’ ECO-RECENSIONE, prima che vi illudiate che non siamo più i soliti pignoli di una volta…

Natale, alle porte, renderà anche tutti più buoni, ma con noi non funziona :-D

lucca-comix2010-cagliostrino lucca-comix2010-cagliostrino2

Terze classificate, per la gioia di chi ama pupattole e burattini, le creazioni di  Cagliostrino , che nonostante il nome è una simpaticissima biondina che crea tutto con le sue mani. La “creatrice”, Serena, si è formata al liceo artistico ma, precisa, in questo ambito “non serve assolutamente”: come dire, è un talento naturale. La cosa che apprezziamo maggiormente è la bellezza dell’oggetto, associata alla sua unicità, frutto esclusivo di un paziente lavoro artigianale (che giustifica il prezzo un tantino caruccio…).  A Serena diciamo: complimenti! Ma per l’anno prossimo, vorremmo trovare sulla tua bancarella burattini realizzati esclusivamente con materiali di recupero: le tue capacità ti permettono senza alcun dubbio di raccogliere questa sfida.

lucca-comix2010-recycled2lucca-comix2010-recycled-quadretto

Seconda posizione: gli Happyplexyguys e altre amenità originate dal recycle (come il gioco da tavolo completamente autoprodotto Dice or Date in cui vince il nerd che riesce a strappare l’appuntamento alla ragazza più bella della città). Una novità di quest’anno (almeno per noi, se ci fossero sfuggiti nelle precedenti edizioni di Lucca Comix and Games chiediamo scusa) lo stand curato da questi cultori del design che hanno avuto la brillante idea di coniugare recycling e buon gusto. E una buona dose di ironia.

lucca-comix2010-recycled lucca-comix2010-recycled-dice-of-date

Anche per loro, un suggerimento – o forse più una preghiera…

Fate sempre in modo che, anche quando non sarà più in voga cavalcare l’onda dell’eco-friendly le vostre opere non perdano significato. E’ infatti innegabile che stanno spuntando ovunque forme di speculazioni economiche (e non solo) dietro tutt’altro che innocenti combinazioni quali eco-chic, shopping solidale, ecc…

Sostenibile non “è” bello. Lo sarà sempre.

 andromeda-istruzioni andromeda-smontato

Eccoci al dunque. A chi potrà mai andare la pole position?

[rullo di tamburi]

andromeda-montaggioandromeda-montato

Ma a Papsy!!!

Che ci ha riservato due splendide sorprese il cui lento e paziente montaggio è stato una piacevole maniera di concludere la giornata, ricordando che lo stare bene tutti insieme inizia proprio dalle cose più “semplici” (con un po’ di virgolette perché obiettivamente il montaggio di Andromeda è stata un’operazione delicata).

action-figure-NBXNBX-montato

A Papsy i più sentiti ringraziamenti per questa sua iniziativa dettata dal cuore.

lucca-comix2010-spazzatura2lucca-comix2010-spazzatura7 lucca-comix2010-spazzatura3

Mmm… non ci siamo forse dimenticati qualcosa?

lucca-comix2010-spazzatura5 lucca-comix2010-spazzatura6

Ma certo, quello che dimenticano tutti: la SPAZZATURA!

lucca-comix2010-spazzatura

Considerando:

  • l’afflusso di persone, elevatissimo;
  • il fatto che era l’ultimo giorno;
  • il maltempo che complica e rallenta le azioni “pulitive”;
  • il confronto con gli anni precedenti;

abbiamo incontrato sicuramente situazioni peggiori, e meno giustificabili.

Tuttavia continuiamo a sperare anzi a essere convinti che si possa fare di meglio:

  1. Innanzitutto, autorizzare la distribuzione di meno volantini pubblicitari destinati, prima ancora di essere letti, a diventare spazzatura. La carta è sì, riciclabile, ma dopo che finisce negli appositi contenitori! Se viene calpestata da migliaia di piedi e raccolta a fine evento nell’indifferenziata, abbiamo ucciso degli alberi per niente!
  2. Discorso analogo varrebbe per il vetro, le lattine e, più in generale, per la scarsa presenza di contenitori per la raccolta differenziata. Non ha senso piazzarne qualcuno nelle zone reputate “strategiche”, vicino ai rivenditori di alimenti, in occasione di una mostra che richiederebbe settimane per essere vista tutta, per la quale gente da tutta Italia paga viaggio e biglietto d’ingresso (caruccio) sperando di sondarla in più possibile e all’interno della quale quella stessa gente è disposta a mangiare, bere e sfogliare manga in contemporanea, girando da uno stand all’altro, pur di non perder tempo… Insomma, distribuiteli OVUNQUE.
  3. Infine, più in generale: o piazzate più bidoni o ne mettete di ENORMI perché i pochi disponibili (ma questo accade da sempre) si riempiono subito. Non si capisce di cosa (o di chi: le solite leggende metropolitane narrano di cosplay nascosti nei bidoni adiacenti gli stand aspettando una distrazione dello staff per infiltrarsi gratis). Mettetene di più.

… non vorrete forse che la spazzatura prenda il sopravvento nelle prossime edizioni, diventando uno dei vostri peggiori…

… INCUBI!!!!!!

Informazioni su Jaulleixe

cyberactivism, ecology, nature, art, music, trashware, vegetarianism, veganism, feminism, GIS, psichology, sociology, theology, wildness, trekking, woods, gender studies, fair trade, informatics, homemaking, raw food, retrocomputing, doodling, guerrilla gardening, modding... "Those who claim to care about the well-being of human beings and the preservation of our environment should become vegetarians for that reason alone. They would thereby increase the amount of grain available to feed people elsewhere, reduce pollution, save water and energy, and cease contributing to the clearing of forests. When nonvegetarians say that 'human problems come first' I cannot help wondering what exactly it is that they are doing for human beings that compels them to continue to support the wasteful, ruthless exploitation of farm animals." - Peter Singer, on "Animal Liberation"
Questa voce è stata pubblicata in Bancarelle, Curiosità, ECO, Handmaking, RISTORAZIONE e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Black days – seconda parte – Lucca Comics and games 2010

  1. aracne ha detto:

    Grazie per la visita al mio blog e le gentili parole.
    Interessante quello di cui scrivete, anche se non proprio il mio genere!
    Aracne

  2. Farnocchia ha detto:

    Cavolo!!
    a saperlo prima mi caricavo il Secchione in macchina e ce lo portavo…

  3. NC ha detto:

    se qualcuno mi prourasse per favore un d/visual lady oscar numero 5 manga italiano contattatemi grazie NC

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...