Asus Bamboo

Design, sostenibilità ambientale e innovazione trovano una perfetta sintesi nel nuovo notebook ASUS realizzato in fibra di bambù.

A quasi due anni dall’introduzione sul mercato del primo notebook al mondo eco-friendly in bambù, ASUS presenta in anteprima alla Design Week una proposta che promette di conquistare ancora una volta la scena mondiale per il suo look unico e raffinato e la sua anima “green”.

U53_bamboo_Front_Open135

Perché e come nasce ASUS U53

Ispirato dalla natura e realizzato per sorprendere e dettare nuove regole di stile, l’esclusivo notebook in bambù ASUS U53 nasce dalla originale sintesi di due distinti valori che storicamente contraddistinguono la filosofia di ASUS. Da una parte l’attenzione al tema del design che, nel tempo, ha visto ASUS impegnata nella realizzazione di soluzioni tecnologiche in grado di distinguersi non solo per le prestazioni, ma anche per eleganza, originalità ed il sapiente utilizzo di materiali innovativi e ricercati. In quest’ottica ogni notebook della serie Bamboo Collection è del tutto speciale, rivelandosi un oggetto unico ed esclusivo, anche perché il bambù che lo riveste assume con il trascorrere del tempo nuove sfumature e venature, creando così un legame ancora più intimo con chi lo possiede. La fibra di bambù offre, inoltre, importanti vantaggi e caratteristiche che la rendono un’ottima alternativa all’utilizzo della tradizionale plastica, essendo un materiale molto resistente ed al contempo elastico, in grado di sopportare sollecitazioni e pesi anche significativi.

U53_bamboo_KeyPad

Dall’altra, la vocazione dell’Azienda a contribuire concretamente ad uno sviluppo sostenibile, nel rispetto del pianeta ed a favore di una tecnologia sempre più amica e rispettosa dell’uomo e dell’ambiente. Anche da questa prospettiva la scelta del bambù appare motivata e significativa, dal momento che il bambù è in grado di rigenerarsi autonomamente e in tempi ristretti, senza la necessità di essere ripiantato e con un ciclo di vita “breve” – mediamente dai tre ai cinque anni, e dunque molto più breve rispetto ad altre specie vegetali – rappresentando, quindi, una fonte facilmente rinnovabile. L’impegno di ASUS su questo fronte non si limita peraltro neanche solo alla scelta dei materiali, dal momento che questi notebook, come del resto già molta parte della produzione più recente, adottano tecnologie e soluzioni avanzate per il contenimento dell’assorbimento energetico, quali l’esclusiva tecnologia ASUS Super Hybrid Egine, in grado di ottimizzare i consumi e garantire un significativo risparmio energetico. Per comprendere appieno l’impatto di tale impegno e di tali misure su scala globale, è sufficiente pensare che, utilizzando per due anni un notebook ASUS Bamboo Collection anziché un comune PC, è possibile contribuire alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera di circa 16 Kg, equivalenti all’impianto di circa 1,34 alberi. Sposando dunque integralmente i valori della sostenibilità ambientale, il nuovo ASUS U53 Bamboo Collection si dimostra fedele alla sua anima “green” anche nella confezione, realizzata interamente in materiali completamente riciclabili.

U53_bamboo_Lfet_Back_Open

Il design

Espressione più compiuta di come lo sviluppo tecnologico possa avanzare nel rispetto del pianeta, questo nuovo notebook in fibra di bambù integra le tecnologie più avanzate per assicurare il più basso impatto ambientale ed al contempo si differenzia da qualsiasi altra soluzione per l’originalissimo design, connotato dalle calde tonalità proprie del legno. La fibra di bambù caratterizza, così, profondamente questo notebook, tanto nella parte esterna dello chassis quanto in quella interna, ricoprendone per intero la cover in aggiunta al poggiapolsi ed al touchpad, offrendo ai suoi utenti un feeling del tutto inconsueto e regalando inedite sensazioni al tatto ed alla vista, anche grazie alle sue venature ed alle sfumature cangianti nel tempo che rendono davvero unico ogni singolo portatile.

U53_bamboo_Right_Back_Open

Questi oggetti riflettono dunque, nella più perfetta sintesi di tecnologia e natura, il legame profondo ed imprescindibile fra l’uomo e l’ambiente, comunicando già al primo sguardo i valori distintivi di chi sceglie quest’originale notebook eco-friendly.

U53scenario

Da PreviewItalia

Informazioni su Jaulleixe

cyberactivism, ecology, nature, art, music, trashware, vegetarianism, veganism, feminism, GIS, psichology, sociology, theology, wildness, trekking, woods, gender studies, fair trade, informatics, homemaking, raw food, retrocomputing, doodling, guerrilla gardening, modding... "Those who claim to care about the well-being of human beings and the preservation of our environment should become vegetarians for that reason alone. They would thereby increase the amount of grain available to feed people elsewhere, reduce pollution, save water and energy, and cease contributing to the clearing of forests. When nonvegetarians say that 'human problems come first' I cannot help wondering what exactly it is that they are doing for human beings that compels them to continue to support the wasteful, ruthless exploitation of farm animals." - Peter Singer, on "Animal Liberation"
Questa voce è stata pubblicata in Computer e Internet, ECO, reblog e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...