Burambole

Inauguriamo qui la nuova sezione “bancarelle”, vale a dire una serie di post inerenti gli incontri più interessanti fatti nei mercatini, nei mercatoni… insomma, per la strada, e cioè, come spesso avviene, casuali.

Ecco allora a voi le Burambole:

IMG_9583 IMG_9579 IMG_9582

Queste mezze burattino, e mezze bambole, alte, anzi, “lunghe” più o meno 50 cm hanno letteralmente “folgorato” Julie, la quale ha cominciato a fare un sacco di domande ai pazientissimi venditori. Che si sono poi rivelati anche costruttori delle stesse. Dietro a ogni bambola c’è un lavoro di coppia: per i vestiti, ad esempio, lei taglia e lui cuce. E c’è anche un’etica di coppia: i vestitini sono realizzati all’insegna del riuso, ricavando la stoffa da abiti smessi. E il legno utilizzato ha la certificazione FSC (per dirla in soldoni, ottenere tale tipo di legname non comporta – o almeno non dovrebbe – danni ecologici; comunque una stringatissima ma puntuale spiegazione la trovate qui).

Informata e rincuorata in merito all’eticità di questi piccoli oggetti da collezione – essendo completamente artigianali ogni pezzo è davvero unico – Julie ha perso ogni remora e ha occupato lungamente lo spazio antistante la bancarella sbaragliando di gran lunga ogni forma di concorrenza nella fruizione di quello stesso spazo da parte di altr* potenziali clienti.

IMG_9581 IMG_9584

C’erano le fatine, quelle vestite invernali, quelle sull’altalena, le darkettone, i darkettoni (eh beh, mica potevano fare sessismi!!!), le lisce, le ricce…

IMG_9577 IMG_9578

IMG_9587 IMG_9586 IMG_9588 IMG_9585

Ma sentiamo la diretta interessata cos’ha da dire in proposito:

Ero molto indecisa [ma no!], stavo per prendere questa [v. foto]…

IMG_9589

…ma alla fine ho optato per lei: ha più carattere!

burambola

burambole

Informazioni su Jaulleixe

cyberactivism, ecology, nature, art, music, trashware, vegetarianism, veganism, feminism, GIS, psichology, sociology, theology, wildness, trekking, woods, gender studies, fair trade, informatics, homemaking, raw food, retrocomputing, doodling, guerrilla gardening, modding... "Those who claim to care about the well-being of human beings and the preservation of our environment should become vegetarians for that reason alone. They would thereby increase the amount of grain available to feed people elsewhere, reduce pollution, save water and energy, and cease contributing to the clearing of forests. When nonvegetarians say that 'human problems come first' I cannot help wondering what exactly it is that they are doing for human beings that compels them to continue to support the wasteful, ruthless exploitation of farm animals." - Peter Singer, on "Animal Liberation"
Questa voce è stata pubblicata in Bancarelle, Handmaking e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Burambole

  1. Danika ha detto:

    Che belline!! *-*

  2. giuseppina ha detto:

    ahahah che post divertente! t’immagino Ale mentre pazientemente aspetti che la "bimba" prenda la sua dolorosa decisione su quali bambole abbandonare e quale salvare… Julie sei incorregibileeeee! epperò sono troppo carine! :D

  3. daniela ha detto:

    Sono carinissime!!!!……..le fatine in particolar modo……

  4. sara ha detto:

    troppo forti,sono magnifiche,x voi ci sono delle bambole migliori??????

  5. Anonimo ha detto:

    Sono bellissime e sembrano vere bambole con cui giocare in legno!!!!!!!!!!!!!!!!!Fantastiche!!!!!!!!!!!!!!

  6. claudia ha detto:

    io ne ho una….ne vorrei ancora un paio ! come faccio ?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...